La legge del terzo – Ruota di Firenze dopo estrazione del 18/02/2021

Ciao da Lottosistemi

prosegue la pubblicazione del primo ciclo di verifica della Legge del Terzo per la ruota di Firenze.

Per conoscere la teoria e la statistica dietro la legge del Terzo, puoi leggere l’articolo “Sistemi Lotto: La Legge del Terzo“.

Dove ci eravamo lasciati

Ci eravamo lasciati con la tabella sulla Legge del Terzo relativa alla ruota di Firenze considerando le ultime 37 estrazioni. Quindi oggi pubblicherò la tabella dell’estrazione n° 38 del nostro ciclo di analisi per identificare i numeri con maggiori probabilità di estrazione secondo la Legge del Terzo.

Naturalmente il ciclo sarà concluso quando tutti i numeri nella tabella saranno stati estratti almeno una volta.

FIRENZE Estrazione numero 38
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15
2 0 0 1 3 4 1 1 2 0 1 0 2 1 1
16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30
1 5 2 1 1 4 2 0 0 3 2 1 2 2 3
31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45
2 2 2 4 5 1 2 1 3 3 2 2 1 1 6
46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60
7 4 1 2 2 2 0 6 3 1 1 1 2 2 3
61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75
3 3 8 2 4 2 1 1 2 2 2 2 0 3 1
76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90
3 2 1 1 2 2 2 2 3 3 1 0 4 1 5

Cambiamenti dall’estrazione precedente

Si, rispetto all’estrazione precedente, Firenze cancella il numero 78 dalla tabella e accorcia le distanze verso la chiusura del ciclo dei 90 numeri. La ruota di Firenze continua a ad essere perfettamente in sintonia ed in media statistica rispetto alla Legge del Terzo poiché presenta solo 9 numeri ancora da estrarre.

Consigli di gioco

Avrai capito ormai che io preferisco dirottare le mie energie sulle frequenze minime piuttosto che sui grandi ritardatari.

Per Firenze, nonostante vi siano ancora 9 numeri tra i quali ricavare un pronostico affidabile, concentrerei la mia attenzione su una terzina: 24 – 52 – 87. Ho scritto pochi giorni fa un articolo con i consigli di gioco e relativa spiegazione per la ruota di Firenze.

Alla prossima!

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *