Legge del terzo ruota di Venezia dopo il 27/02/2021

Eccoci al nostro appuntamento con la Legge del Terzo per la ruota di Venezia dopo l’estrazione del 27/02/2021.

Per conoscere la teoria e la statistica dietro la legge del Terzo potresti trovare interessante leggere l’articolo “Sistemi Lotto: La Legge del Terzo“.

La legge del terzo – dove eravamo

Ci eravamo lasciati all’estrazione n° 41 della nostra analisi secondo la Legge del Terzo quindi, proseguiamo con l’analisi verificando gli sviluppi dell’estrazione n° 42 della ruota di Venezia. Più la nostra analisi prosegue più interessanti diventano le possibilità di pronosticare dei numeri per le estrazioni successive.

Naturalmente il ciclo sarà concluso quando tutti i numeri nella tabella saranno stati estratti almeno una volta.

VENEZIA Estrazione numero 42
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15
3 2 1 4 0 2 3 2 0 2 1 2 3 1 2
16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30
1 4 2 1 2 2 4 4 2 1 3 3 1 3 5
31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45
1 1 0 4 3 4 4 6 3 1 0 3 2 2 6
46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60
1 2 1 2 2 3 5 4 2 3 2 4 2 0 3
61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75
3 1 4 2 2 3 2 3 2 2 2 2 3 1 3
76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90
0 2 1 1 3 3 3 6 1 4 1 3 3 1 1

Cambiamenti dall’estrazione precedente

Anche questa settimana la ruota di Venezia non avanza di un numero verso la fine del ciclo ma, considerato che abbiamo 6 numeri non ancora estratti, questa ruota continua ad essere molto avanti rispetto alla media statistica rispetto alla Legge del Terzo.

Consigli di gioco

Per la ruota di Venezia il mio consiglio è di porre in gioco la sestina: 5 – 9 – 33 – 41 – 59 – 76.

Se invece la sestina non dovesse piacerti, nonostante io sia restio al gioco sui massimi ritardatari, sono dell’idea che giocare solamente 5 – 59 possa essere una ottima soluzione (vedi anche il mio articolo dove spiego il perchè).

Alla prossima!

Legge del Terzo per le altre Ruote
Bari Cagliari Firenze Genova
Milano Napoli Palermo Roma
Torino Venezia Nazionale
Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *