La smorfia napoletana: il numero 14 – ’O mbriaco (L’ubriaco)

14. L'ubriaco

’O mbriaco, l’ubriaco, corrisponde al numero 14 nella smorfia napoletana.

Sognare si essere ubriachi o di vedere un ubriaco però ha due significati diversi: essere ubriachi ha una connotazione positiva in quanto significa che molto probabilmente stiamo andando incontro ad un periodo di relativa pace. Nel secondo caso invece è un monito alla condotta: qualsiasi azione, decisione o scelta deve essere compiuta in modo estremamente ponderato onde evitare conseguenze nefaste.

Inutile dire che l’ubriaco, nonché lo stato mentale e fisico, hanno un significato bene preciso: la perdita di equilibrio e la mancanza di lucidità infatti, potrebbero essere segnali di una fase complessa sotto il punto di vista economico o della salute. In questi casi, analizzare la propria vita per trovare la causa del disagio è l’approccio corretto.

Oltre al suo primo significato il numero 14 può essere messo in gioco anche quando il sogno è popolato da fiori che noi stessi annaffiamo o quando la natura è il soggetto predominante del sogno.

Si può giocare il numero 14 anche se nel sogno dovessimo vedere un baule o dovessimo vedere un buffone.

Sotto il punto di vista religioso il numero 14 è il numero delle stazioni tradizionali della Via Crucis e, secondo la cronologia del Vangelo di Giovanni, il 14 del mese ebraico di nisan morì Gesù.

L’interpretazione del sogno, come detto all’inizio, è comunque molto importante: siamo noi gli ubriachi? Stiamo vedendo qualcuno ubriaco? Nel sogno abbiamo intenzione di ubriacarci da soli o siamo in compagnia e la proposta è fatta da altri? Ogni sfaccettatura genera diverse interpretazioni.

Il numero 14 è anche abbonato ad altri oggetti o azioni che, se sognate, sono il segnale per mettere in gioco questo numero: schivare o abbassarsi, vestirsi, allearsi con qualcuno, annaffiare, andare ad un appuntamento o sapere di averne uno, ballare da soli, vedere una o molte boe in mezzo al mare, una flotta di navi, morire, vedere o suonare un pianoforte, radersi, vedere delle rondini e, più raro, sentire il loro garrito, nascondersi per fuggire da qualcuno o qualcosa, schiaffeggiare.

Altro oggetto molto affine al numero 14: le mandorle.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *