Termini e Glossario del gioco del Lotto: Cinquine ODF

Nel periodo in cui Oreste di Fiorenza (ODF) studiò il metodo delle sue cinquine, il lavoro di analisi dei numeri e delle estrazioni precedenti veniva fatto a mano (pensate la mole di lavoro che noi facciamo con i nostri fogli di calcolo…e pensate di doverli fare a mano).

Possiamo dire che Oreste da Fiorenza fu uno statistico che si distinse nell’epoca in cui visse (primi del 1900) rispetto alla enorme pletora di interpretatoti di sogni, o dal traslitterare numeri da eventi particolari, ecc…
Nello specifico l’analisi di Oreste da Fiorenza fu condotta sulla frequenza di estrazione successiva ad ogni numero per ogni ruota e per ogni numero.

La domanda è: quando sulla ruota di Bari (e sulle altre ruote) esce il numero 1 (e tutti gli altri numeri) , quali numeri vengono estratti successivamente? Quali sono i più frequenti nelle successive estrazioni?
Con questa analisi statistica si ricava quini una cinquina per ogni numero estratto: questo significa che essendo ogni estrazione un sorteggio di 5 numeri, per estrazione ricaveremo 5 cinquine per ruota.

Le cinquine ODF quindi, sono una serie di numeri con una frequenza di estrazione molto alta ed anticipata dal sorteggio di specifici numeri spia (anche se non è corretto chiamarli così per questo metodo).

In linea di massima le cinquine ODF sono cinquine dinamiche nel lungo periodo ma, nel breve periodo, se ricavate dallo storico delle estrazioni (1871 o 1939) sono delle formazioni statiche.

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *